Spiritusu | Brandy invecchiato 3 anni ai fiori di sambuco 50cl

10,50

Spiritusu è il primo brandy artigianale invecchiato tre anni realizzato con profumati fiori di sambuco raccolti a mano sui monti Nebrodi: la più grande area naturale protetta della Sicilia.

  • Spiritoso e dall’animo gentile;
  • Al palato è dolce, con note di fiori di sambuco;
  • Si può degustare liscio o con cubetti di ghiaccio;
  • Ideale nei cocktail;
  • Sorprende anche chi non ama l’alcool,

Alc. 20%
50cl

Prodotto e imbottigliato per Enhood

Descrizione

Spiritusu | Brandy invecchiato 3 anni ai fiori di sambuco 50cl

Spiritusu è il primo brandy artigianale invecchiato tre anni realizzato con profumati fiori di sambuco raccolti a mano sui monti Nebrodi: la più grande area naturale protetta della Sicilia.

Spiritoso e dall’animo dolce,  si può degustare liscio, con cubetti di ghiaccio, oppure nei cocktail.

Ingredienti: Brandy invecchiato tre anni, estratto alcolico ai fiori di sambuco, alcool puro idrato, sciroppo di glucosio.

Allergeni: può contenere tracce di frutta secca a guscio , latte, glutine, sesamo, cacao, zenzero, curcuma.

50 cl
Alc 20%

BEVI RESPONSABILMENTE

Prodotto ed imbottigliato nello stabilimento di C.da Mancemino Snc Gagliano C.to (EN) 94010 per Enhood.

Sambuco, non solo liquori: i fiori magici nella cucina siciliana

Il sambuco fiorisce tra maggio e giugno, carezzando l’olfatto con il suo piacevole profumo.

Questa antica pianta, presente in Europa da millenni e che fa parte del paesaggio tipico della Sicilia interna, tanto da farne derivare il nome di uno dei più affascinanti punti panoramici nel Parco naturale dei Nebrodi: la contrada boschiva detta – appunto – “Sambuchello”.

Sapevi che il nome del Salame artigianale di Asino “Sambuchello” deriva proprio dalla denominazione della celebre contrada sita nei boschi di Troina?

I benefici del sambuco per la nostra salute

Si tratta di una pianta ricca di benefici per la nostra salute, i cui fiori si prestano ad usi sia alimentari che curativi.

Essendo ricco di Vitamina A e Vitamina C, il sambuco può essere utilizzato come vero e proprio integratore naturale.

Se assunto in caso di febbre, agevola l’abbassamento della temperatura corporea rappresentando un buon antinfluenzale naturale, nonché un ottimo rimedio diuretico, digestivo e depurativo (favorisce, infatti, l’eliminazione di tossine attraverso la sudorazione).

Il sambuco, inoltre, migliora la circolazione sanguigna e contribuisce ad eliminare alcuni dolori, come il mal di testa e il mal di schiena.

Comporta, infine, dei benefici per le vie respiratorie.

Fiori di sambuco: l’erba medica nella tradizione siciliana

In passato, in ogni masseria della campagna troinese c’era una pianta di sambuco che proteggeva contro il malocchio e il cui fiore veniva essiccato ed utilizzato come erba medica.

Una consuetudine largamente diffusa tra le popolazioni di lingua celtica laddove un antico detto scozzese recita: un albero di sambuco che cresce sulla tua terra, la protegge da ogni energia negativa”.

Non è un caso che il Flauto Magico, raccontato sulle note di Mozart, fosse fatto proprio del legno del sambuco.

Dalla Normandia alla Sicilia

Si pensa siano stati i Normanni, che a Troina stabilirono la loro prima capitale di Sicilia, a trasferire il culto del sambuco e dei suoi poteri magici alle popolazioni mediterranee.

Il sambuco nella gastronomia tipica del borgo di Troina 

Nella cultura alimentare di Troina, il sambuco rappresenta l’ingrediente principe della “Vastedda cu sammucu”: una ‘focaccia’ tipica, dalla forma rotonda, farcita con salame locale e tuma, tagliate in fette molto consistenti; l’impasto, lievitato come quello del pane, ma più molle e maggiormente sottoposto a lavorazione, è a base di farina di grano duro, acqua, strutto e uova.

L’elemento veramente distintivo di questo piatto è costituito dalla presenza dei fiori di sambuco, aggiunti all’interno dell’impasto e sulla superficie.

Certamente non un alimento dietetico, considerato il notevole apporto calorico!

Fiori di sambuco: l’ingrediente segreto in cucina e per una tisana 

I fiori di sambuco posso essere assunti anche attraverso una tisana: basta portare ad ebollizione una tazza d’acqua e lasciare in infusione i fiori per circa 5 minuti.

Inoltre, possono anche essere impiegati nella carne, o utilizzati nella preparazione di frittelle di fiori di sambuco, di marmellate, gelatine, sciroppi, e perfino cocktail (vedi i prodotti a base di sambuco realizzati artigianalmente e a km zero da La Ghiotta Marmotta).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Titolo

Torna in cima